Scoperto come rallentare l’invecchiamento dell’occhio

di Beatrice Credi - 23.06.2017

Un nuovissimo trattamento ha permesso per la prima volta di ridurre in modo significativo la progressione della degenerazione maculare. Si tratta della principale causa di cecità dopo i 60 anni e colpisce circa cinque milioni di persone in tutto il mondo. Secondo i risultati di uno studio clinico pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine, infatti, i benefici deriverebbero dall'efficacia delle iniezioni dell'anticorpo Lampalizumab. La degenerazione maculare colpisce la macula, la parte centrale della retina, essenziale per leggere, scrivere e riconoscere i volti. È il risultato di un progressivo invecchiamento dei neuroni fotorecettori, che catturano la luce e la convertono in segnali al cervello. 129 pazienti sono stati testati per 18 mesi per valutare la sicurezza del medicinale e una nuova fase di esami è appena iniziata. I risultati definitivi sono attesi nel 2019, ma i primi esiti positivi fanno ben sperare.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Ci sono casi in cui conviene ricorrere alla droga

    La ketamina è un valido e sicuro metodo per curare la depressione negli anziani. A dirlo il primo studio al mondo, realizzato dalla University of New South Wales, in cui la sostanza è stata testata su un campione di over 60. Per quanto riguarda questo disturbo, i benefici della ketamina Leggi tutto.

  • Con il cane non soffrono di solitudine e si tengono in forma

    Ogni anziano dovrebbe avere un cane con cui fare camminate all'aperto. Un team di ricercatori delle Università di Cambridge e East Anglia hanno scoperto che possedere un amico a quattro zampe è uno dei modi più efficaci per mantenersi attivi, con conseguenti benefici per l'umore e la salute. Gli studiosi Leggi tutto.

  • Il colosso del porno online mette in riga i vecchietti indisciplinati

    L’amore non ha età, ma neanche le malattie sessualmente trasmissibili. È per questo che Pornohub, colosso mondiale dell’hard online, ha appena lanciato “Old School“, campagna di sensibilizzazione sulle patologie veneree rivolta agli over-65. Che complice il miglioramento e l’allungamento dell’aspettativa di vita, dopo la pensione non tirano più i remi Leggi tutto.

  • Perché non curano le over-70 con il cancro al seno

    Pazienti di serie B. È così che vengono trattate la maggioranza delle over-70 inglesi affette da cancro al seno. Pur rappresentando oltre 1/3 delle pazienti affette da questa patologia, a loro, in violazione delle linea guida del Sistema Sanitario Nazionale, è, spesso, negata sia la chemioterapia che la mastectomia. A denunciarlo Leggi tutto.

  • Si sono rovesciati i tempi della sedentarietà giovani-pensionati

    Dimentichiamo l’immagine del 30-40enne rampante che esce dall’ufficio e si precipita in palestra.  I giovani impiegati di oggi sono più sedentari di un anziano in pensione. Rispetto agli over-70 ogni giorno stanno seduti in media 30 minuti in più. A dirlo è uno studio dell’Università di Edimburgo che ha messo sotto la Leggi tutto.

  • Quello che i 19enni di oggi hanno in comune con gli anziani

    Gli adolescenti di oggi fanno attività fisica quanto una persona anziana. I ricercatori della Johns Hopkins School of Public Health di Bloomberg hanno, infatti, scoperto tassi di movimento "incredibilmente bassi" nei teenager e hanno dichiarato che erano di gran lunga inferiori rispetto al previsto. La scoperta più sorprendente è che Leggi tutto.