Scontro sull’aborto ai vertici dell’UE

di Letizia Orlandi - 24.10.2013

Riunito in plenaria a Strasburgo, il Parlamento UE dice no alla proposta di risoluzione sulla salute e i diritti sessuali e riproduttivi, che aveva incontrato da ultimo il favore della commissione parlamentare FEMM. In cui si invitava fortemente, per non dire si obbligava, gli Stati membri a garantire l’accesso universale, legale, sicuro all’aborto, alla contraccezione e alla fecondazione assistita. Gli eurodeputati si sono espressi contrari, in particolare, a due raccomandazioni contenute nel testo. 1) «Gli Stati membri dovrebbero regolamentare e monitorare il ricorso all’obiezione di coscienza nelle professioni chiave». Chiaro riferimento ai casi di Slovacchia, Ungheria, Romania, Polonia, Irlanda e Italia, dove quasi il 70% di tutti i ginecologi e il 40% di tutti gli anestesisti si rifiuta di praticare l'IVG. 2) Aborto e contraccezione dovranno essere forniti senza discriminazione «rispetto al genere, allo stato civile, alla disabilità, all’orientamento/identità sessuale e accessibili senza il consenso dei genitori e dei tutori». Quest'ultimo punto ha determinato la levata di scudi dei parlamentari. Secondo cui è impensabile concedere l'esercizio di questo diritto agli adolescenti senza il consenso genitoriale.

Pubblicato in Educazione sessuale.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Pornodipendenti da giovani, sessisti da adulti

    Tra i ragazzi che guardano molti film hard è più alta la probabilità di diventare da grandi accaniti sessisti. È questo il succo di un recente studio dell’Università del Nebraska presentato alla più grande convention mondiale sulla psicologia in corso a Washington. Dall’analisi condotta su un campione di adolescenti e adulti Leggi tutto.

  • Oggi in ufficio la scintilla dell’amore è un click

    Se sei innamorato/a di un/una collega, e non sai come dirglielo da oggi potrai confidarlo ad un robot che farà il lavoro sporco per te. Grazie ad una nuova funzione della nota app di incontri Fleed che potrà essere installata direttamente sulle piattaforme aziendali. Il suo funzionamento è molto semplice: Leggi tutto.

  • Quelli che preferiscono YouPorn a una fidanzata

    Sono sempre più numerosi coloro che anziché fare sesso preferiscono godere con i video erotici su Internet. Un “vizietto” al quale è stato addirittura trovato il nome: pornosessualità. Con riferimento ad un orientamento sessuale orientato esclusivamente all'hard online. “Se dovessi optare tra porno e sesso reale per il resto della mia vita, sceglierei Leggi tutto.

  • La droga internet spegne i desideri sessuali

    Clamoroso in Olanda: aumenta l’età media del primo rapporto sessuale. Secondo uno studio condotto dalla fondazione Rutgers, che ha analizzato un campione di 20mila ragazzi under-25, è a 18,6 anni che mediamente i ragazzi e le ragazze olandesi perdono la verginità: +1,5 anni rispetto al 2012. Una sorta di ritorno Leggi tutto.

  • 7 regole per un flirt estivo in tutta sicurezza

    Circa il 50% dei teenager italiani non usa il profilattico durante i rapporti sessuali, nemmeno se occasionali. Rischiando, in questo modo, di contrarre serie infezioni, quali la sifilide, la gonorrea e l’Hiv. Una minaccia che aumenta esponenzialmente durante l’estate, quando i flirt sono più frequenti. In particolare, sono le donne Leggi tutto.

  • Oggi ad abortire sono le trentenni

    In Inghilterra e Galles, lo scorso anno, sono stati effettuati un numero maggiore di aborti su donne di più di 35 anni rispetto alle adolescenti. I dati ufficiali del Dipartimento della Salute mostrano un tasso crescente di interventi in questa fascia d’età. Da 28.562 nel 2006, a oltre 30mila nel Leggi tutto.