Rispondere alla dispersione scolastica con pennelli e colori

di Paola Battista - 26.09.2014
Rispondere alla dispersione scolastica con pennelli e colori
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Combattere l'abbandono scolastico e il degrado urbano con la pittura. Succede a Borgo Vecchio, uno dei quartieri più a rischio di povertà ed esclusione sociale di Palermo. Dove le associazioni PUSH e Per Esempio Onlus hanno lanciato il progetto Borgo Vecchio Factory. Un laboratorio di pittura creativa indirizzato a minori, come prosecuzione di “Frequenza 200” avviato nel 2012. Che, in collaborazione con lo street artist Ema Jons, ha coinvolto 20 giovanissimi in laboratori artistici doposcuola con l'intento di realizzare disegni fantasiosi poi diventati coloratissimi murales a più mani sulle vecchie case di Borgo Vecchio. “L'iniziativa ha stimolato l'intera comunità a riflettere sui propri luoghi e a vederli con occhi nuovi per rivalorizzarli”, spiegano gli ideatori. Che con Borgo Vecchio Factory chiedono oggi una mano per far ripartire il progetto. Per coinvolgere nuovi minori in un originalissimo percorso di riappropriazione del loro futuro e dei propri luoghi.


Pubblicato in Povertà infantile.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • L’autrice di Harry Potter aiuta così i piccoli orfani

    Eliminare la necessità di orfanotrofi e case per l’infanzia nei prossimi vent’anni. È quello che promette la scrittrice J.K. Rowling, «mamma» di Harry Potter. Che ha creato un ente benefico che opera per migliorare le condizioni di vita di piccoli abbandonati e diversamente abili che non ricevono le attenzioni di Leggi tutto.

  • Perché i bimbi poveri ingrassano durante l’estate

    Le vacanze estive sono pessime per la forma fisica dei bambini. Durante questo tempo dell'anno, infatti, molti ragazzi passano il loro tempo davanti la TV o al computer prendendo chili di troppo, e di conseguenza perdono la sana corporatura acquisita a scuola. Lo rivela uno studio inglese che ha misurato Leggi tutto.

  • 1 milione di bambini inglesi soffre di disturbi mentali

    Circa un milione di bambini che vivono nel Regno Unito soffre di problemi di salute mentale. A dirlo un nuovo documento del Children's Commissioner for England che ha, inoltre, scoperto che quasi 670mila minori provengono da famiglie vulnerabili, e più di 15mila vivono con un genitore che riceve un trattamento Leggi tutto.

  • Ecco la top 10 dei migliori paesi dove essere bambino

    L’Italia è tra i primi dieci migliori paesi dove essere bambino. Davanti a Germania, Spagna, Francia e Gran Bretagna. È quanto emerge da uno studio globale su 172 paesi presentato da Save the Children. Dalla classifica emerge che il Niger è la nazione dove i bambini sono maggiormente minacciati ed Leggi tutto.

  • Berlino senza criminalizzare dice la verità sugli immigrati

    Nel 2016 è aumentato il numero dei reati commessi dai richiedenti asilo in Germania: +52% rispetto all’anno precedente. Secondo i dati resi noti dal Ministero degli Interni tedesco, sono 174 mila i nuovi arrivati con pendenze penali. Nella top list dei crimini più gettonati spiccano i borseggi (35%); le violenze fisiche Leggi tutto.

  • Le mense scolastiche evitano a milioni di bimbi inglesi la fame

    Sono circa 3 milioni i bambini inglesi che quando le scuole chiudono sono a rischio malnutrizione. Aumentano, infatti, le famiglie che senza il supporto delle mense scolastiche non sono in grado di garantire ai figli regolari, sani ed equilibrati pasti quotidiani. Tanto che alla commissione parlamentare creata per analizzare il fenomeno, sono Leggi tutto.