Biografia di Adriano Ruchini

Adriano Ruchini, nato il 15 aprile 1959, imprenditore innovativo, Presidente e CEO di Minerva (www.minerva.it).
Ha conseguito un Executive Master of Business Administration presso il MIB di Trieste ed è EFQM Excellence Award Assessor oltre ad essere Ambasciatore dell’Eccellenza EVP per EFQM stessa.

Da maggio 2010 è Presidente della Commissione Energia e Rinnovabili, presso la Camera di Commercio Italo Ungherese di Budapest. Nel recente dialogo per lo sviluppo delle relazioni tra Piccola e Media Industria privata italiana e il mercato ungherese ha coordinato la piattaforma dei colloqui interministeriali. E’ Presidente di Confapi Gorizia (Confederazione italiana della piccola e media industria privata).

Da sempre promotore di multiculturalità e dialogo senza frontiere, nel 2003 organizza una partita di tennis femminile sul confine Italo-Sloveno, in occasione di un ITF Challenger, che dirige, prima che il muro di recinzione tra Italia e Slovenia fosse abbattuto, mentre nel 2004 sulla stessa piazza a confine abbattuto, organizza il 1° Campionato Transfrontaliero Italo-Sloveno.

Nel 2005 organizza una tavola rotonda su "I motori dell'Eccellenza" assieme a Riccardo Illy e Gianfranco Gutty. Sempre nello stesso anno è relatore, insieme ad Emilio Carelli, Nicola Piepoli e Magdi Allam, alla convention "Il futuro dell’Italia attraverso l'eliminazione dei conflitti" tenutasi a Roma sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana.

Impegnato nello sviluppare le iniziative di CSR, nel 2005 riceve il Premio Nazionale per la Responsabilità Sociale delle Imprese - Città di Rovigo (www.premiorovigocsr.it), dopo aver ricevuto nel 2003 il World Trade Center Award, Premio all’abbinamento tra successo imprenditoriale e attenzione alla responsabilità sociale.
Nel 2007 riceve il Golden Service Award, premio al miglior servizio in Italia.

Nel 2010 il Premio Pininfarina per l’Innovazione ed è tra i vincitori del Premio IxI, premio imprese per l’innovazione.

A partire dal 2009 inizia la collaborazione con Ambrosetti, nel 2011 è relatore all’incontro formativo “Con l’eccellenza si riparte” portando il modello Efqm quale esempio di strumento imprenditoriale vincente, che punta all’equilibrio tra attenzione ai clienti, ai collaboratori e a tutti gli stakeholders, in termini sostenibili.