L’anoressia non è più di moda

di Ilaria Lonigro - 06.01.2014
L’anoressia non è più di moda
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Un piccolo passo per la moda, un grande passo per le donne formose. È nata da poco la prima rivista italiana dedicato alla bellezza in carne: Donne con le curve. Disponibile sia in versione cartacea che online, il magazine esce ogni due mesi e raccoglie i contributi di 12 blogger diverse, tutte con un solo obiettivo: includere nel dibattito sulla moda e il make up tutte le donne, anche quelle che vestono la 52.

L'idea non poteva che venire a Giorgia Marino, 30 anni, grafica, già autrice del blog Morbidalavita.com, in cui da un anno e mezzo parla non solo di moda e stile di vita, ma anche di accettazione di sé e bellezza fuori dai canoni.

"L'idea di fare una rivista mi ronzava in testa da moltissimo tempo – racconta Giorgia a West – ma si è concretizzata molto in fretta quando ne ho parlato col mio compagno e con le mie colleghe blogger, all'inizio dell'estate. Prima avevo avviato una specie di notiziario settimanale su Youtube, ma ero sola e non funzionava come avrei voluto, allora ho pensato a un'evoluzione più coraggiosa e impegnativa".

La rivista, cui ci si può abbonare o che si scarica in digitale dall'edicola Apple o da Google Play, ha già attirato l'attenzione di importanti inserzionisti. Ma secondo Giorgia c'è ancora molta strada da fare. "Il progetto è autofinanziato. Penso che manchi, in Italia, uno spazio per i marchi dedicati, anche aziende piccole e medie, che si prendono cura di noi donne con le curve ma non sono noti quanto gli altri marchi. Secondo me è giusto che siano loro ad avvalersi del nostro prodotto per crescere" afferma.

Tra le blogger di punta del nuovo progetto editoriale c'è la bellissima Iris Tinunin, 23 anni, autrice di un blog di moda e bellezza tutto suo, Stylosophique, che in poco più di 3 anni ha già conquistato 10mila persone su Facebook, il 90 per cento delle quali ragazze. "Ma non sono tutte curvy, anzi!" mette in chiaro Iris, cui mancano sei esami per laurearsi in Filosofia. "È una cosa – continua – che a me piace molto perché lo stile e la moda non sono una questione di taglia: questo è il messaggio che cerco ogni giorno di far passare. Quindi i look e i prodotti che mostro possono piacere anche a persone che non vestono la mia stessa taglia". Iris, che ha inaugurato anche il numero 0 di Donne con le Curve come ragazza copertina, nella nuova rivista si occupa di bellezza e make up. "Spiego i trucchi passo passo" dice. Per ispirarsi, non ha modelli. "Preferisco – dice – prendere ispirazione da cose quotidiane: oggetti, volti, espressioni, momenti reali della vita. Ho degli stilisti che apprezzo più di altri: la mia preferita è Stella McCartney. E ho delle blogger, soprattutto straniere, che seguo con passione: Kenzas.se e Wendyslookbook.com".

Ma quali sono secondo lei gli stilisti più attenti alle donne con le curve? "Ci sono brand di altissimo livello che dedicano il loro lavoro alla "questione curvy" cercando di proporre capi che vestano bene le donne di tutte le taglie: quando una cosa ti sta bene addosso ti senti subito più bella e più sicura di te ed è un obiettivo da non sottovalutare per un brand. In particolare – consiglia Iris - fanno questo Marina Rinaldi, Elena Mirò e Fiorella Rubino, 3 brand che ammiro e che indosso".

Se le donne in carne stanno trovando spazio nella moda, il cambiamento per gli uomini non è ancora iniziato. "È vero, la sensibilità nei confronti dei curvy nella moda uomo è ancora in fase embrionale, a mio avviso. Noi di Donne con le Curve però siamo avanti: abbiamo la rubrica di un curvy man, Riccardo Onorato" avverte l'esperta di bellezza.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Così è più semplice far mangiare le verdure ai vostri figli

    Stanchi di lottare con i vostri bambini davanti a un piatto di verdure che proprio non va giù? Ora c’è un modo semplice per far mangiare sano i più piccoli. Un team di ricercatori del Deakin University's Centre for Advanced Sensory Science, infatti, ha testato la propria teoria su un Leggi tutto.

  • Un effetto sottovalutato del binge-drinking

    Tra gli adolescenti il binge-drinking sta avendo un impatto enorme in termini di obesità. Un team di ricercatori canadesi ha pubblicato una nuova relazione che suggerisce che il consumo di alcol ha un impatto molto maggiore sui tassi di sovrappeso giovanile di quanto si pensasse. Gli esperti hanno scoperto che Leggi tutto.

  • Rischio cancro al colon-retto per adolescenti obesi

    Gli adolescenti con problemi d’obesità rischiano più degli altri, da adulti, il cancro al colon e al retto. A lanciare l’allarme, un maxi- studio del Rabin Medical Center e dell’Università di Tel Aviv. Gli autori hanno analizzato lo stato di salute di più di due milioni di ragazzi tra i Leggi tutto.

  • Con papà ai fornelli i figli ingrassano

    C’è una conquista delle donne che i figli stanno pagando a carissimo prezzo. Secondo la rivista internazionale Appetite, infatti, l’aumento del numero dei papà che si mette ai fornelli è tra le cause dell’obesità infantile. Perché rispetto alle loro mogli e compagne, preparano junk food a volontà. Soluzione che permette loro Leggi tutto.

  • Per la prima volta visti i segnali dell’anoressia nel cervello

    Viste per la prima volta nel cervello le spie dell’anoressia. La scoperta, pubblicata sulla rivista Psychiatry Research Neuroimaging, si deve al gruppo di ricerca italiano dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e agli esperti della onlus La Cura del Girasole. Utilizzando una nuova tecnica di risonanza magnetica, il team ha osservato la sostanza bianca di Leggi tutto.

  • L’obesità rischia di causare un buco nero generazionale

    L’obesità sta uccidendo una generazione. Nel Regno Unito, infatti, quasi tre milioni di giovani dai 16 ai 24 anni rischia di morire prima dei loro genitori a causa delle patologie legate al sovrappeso, come diabete, ipertensione, malattie cardiache e cancro sviluppati in età precoce. Secondo quanto reso noto dal Servizio Sanitario Nazionale d’Oltremanica, Leggi tutto.