Il buon padre di famiglia è gay

di Luca Lauro - 03.07.2013
Il buon padre di famiglia è gay
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Non ci sono differenze tra i figli educati in famiglie tradizionali e quelli con genitori gay. Ne sono convinti i ricercatori dell'Università di Melbourne.

I primi risultati di quello che ad oggi è il più grande studio al mondo sui figli di genitori dello stesso sesso dimostrano, infatti, che i bambini cresciuti da coppie gay sono addirittura più sani e vanno più d'accordo con le loro famiglie rispetto al resto della popolazione.

L’analisi è stata estesa a un campione di 500 bambini di tutta l'Australia, da zero a 17 anni. Dei 315 genitori omosessuali che hanno completato il questionario, l'80 % sono donne. Ebbene ne è emerso che, per quanto riguarda l'autostima, i comportamenti e la quantità di tempo passato con i genitori, non c’è una differenza statisticamente rilevante tra i bambini, che vivano in famiglie omogenitoriali o meno. Anzi. I figli di lesbiche e gay hanno raggiunto un più alto punteggio in materia di stato di salute generale e di coesione famigliare.

I ricercatori ancora non sanno spiegare esattamente il perché di questi dati positivi ma l'autore principale, Simon Crouch, ha offerto la sua opinione. “A causa della situazione che le famiglie omosessuali si trovano a vivere, gli adulti sono generalmente più disposti a comunicare e avvicinarsi alle problematiche che ogni bambino può trovarsi ad affrontare quotidianamente a scuola", ha affermato. "Questo favorisce l'apertura e i ragazzi tendono ad essere più forti. Ecco è la nostra ipotesi. L'apertura mentale delle coppie omo rende i figli più maturi e pronti ad affrontare la vita".

Lo studio è supportato da una ricerca pubblicata nel 2010, che ha dimostrato come i bambini cresciuti da genitori lesbiche divenissero adolescenti psicologicamente sani e con meno problemi comportamentali. Il tutto porta a scardinare le teorie di chi usa “il benessere dei figli” come discrimine per ostacolare le varie proposte di legge sull’adozione da parte di coppie gay o addirittura sui matrimoni omosessuali.

Già al tempo, non a caso, Nanette Gartrell ricercatrice presso l'Università della California ebbe a dire: “contrariamente a quanto affermato da coloro i quali si oppongono alla genitorialità omosessuale, abbiamo scoperto che i diciassettenni hanno ottenuto un punteggio superiore per adattamento psicologico in aree di competenza e più basso in comportamenti problematici rispetto alla media dei coetanei del campione cresciuti in famiglie tradizionali, con una mamma e un papà”.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • L’ospizio della love story lesbica

    La storia tra due anziane lesbiche di origini ispaniche che si innamorano mentre vivono in una casa di riposo americana. È questo il filo conduttore di “Amigas With Benefits”, il cortometraggio scritto e diretto da Adelina Anthony, premiato nell’ambito del PBS Online Film Festival. La pellicola racconta la lotta di queste instancabili donne per coronare Leggi tutto.

  • Malta legalizza i matrimoni omosessuali

    L'isola di Malta è il 15° paese europeo ad aver legalizzato i matrimoni fra persone dello stesso sesso. Il Parlamento del piccolo stato nel Mediterraneo ha votato a larga maggioranza la legge voluta dai laburisti al governo e sostenuta anche dalle opposizioni. Obiettivo della nuova norma è quello di modernizzare Leggi tutto.

  • La Germania vota a favore dei matrimoni gay

    Il parlamento tedesco ha approvato le nozze gay. Si tratta di un voto storico in Germania, che estende i diritti delle coppie eterosessuali anche a quelle omosessuali, adozione compresa. La nuova legislazione, oggetto di ampia e approfondita discussione, è stata approvata dai deputati del Bundestag con 393 voti favorevoli, 226 Leggi tutto.

  • 5 curiosità sui matrimoni gay negli Stati Uniti

    Cinque curiosità sui matrimoni gay in USA, svelate dal Pew Research Center. 1)  Aumenta il consenso popolare verso le unioni tra persone dello stesso sesso: + 8% negli ultimi dieci anni. 2) A favorire le nozze omosessuali sono però, soprattutto, i giovani atei. 3) Le unioni gay sono quasi raddoppiate in appena due Leggi tutto.

  • Caduta la scomunica tornano al vecchio classico altare

    Cresce il numero delle coppie omosessuali danesi che preferiscono sposarsi in chiesa piuttosto che in municipio. Dal 2012, ovvero da quando Copenaghen ha legalizzato le nozze gay, comprese quelle officiate dalla Chiesa evangelica-luterana, ovvero la religione nazionale danese, sono state oltre 400 le unioni tra persone dello stesso sesso celebrate Leggi tutto.

  • Una bufala la notizia del “matrimonio tra tre uomini”

    Nessun matrimonio, ma un semplice atto davanti a un notaio per la cointestazione dei beni. È questa la verità che smentisce quello che la stampa internazionale ha bollato come le prime nozze poliamorose al mondo. Il trio formato da Manuel Bermudez, Víctor Hugo Prada e Alejandro Rodriguez ha, infatti, dichiarato di Leggi tutto.