Gli immigrati irregolari trovano più lavoro degli americani

di Ivano Abbadessa - 24.03.2016
Gli immigrati irregolari trovano più lavoro degli americani
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Negli USA c’è più lavoro per i clandestini che per gli autoctoni. Tant’è che tra i primi il tasso di occupazione è dell’86,6% contro il 73,9% dei secondi. A tracciare i contorni di un fenomeno poco noto ai più è una recente, dettagliatissima indagine dell’Università di Harvard. Che, numeri alla mano, analizza trend, dinamiche e scenari sul rapporto tra gli immigrati illegali e il mercato del lavoro statunitense. Uno studio che, secondo gli esperti, è destinato a influenzare le decisioni dei policy maker d’Oltreoceano nei confronti dei circa 12 milioni di stranieri irregolari che attualmente risiedono negli Stati Uniti.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Zuckerberg spaventa Trump e i falchi anti-immigrati

    A complicare la vita di Trump, come se non bastassero i tanti guai che ha, torna, e non è la prima volta, quello dell’immigrazione. Scade oggi infatti l’ultimatum lanciato dai governatori conservatori di molti stati per la cancellazione, promessa e ripromessa in campagna elettorale dall’inquilino della Casa Bianca prima di Leggi tutto.

  • Quei settori ormai in mano agli imprenditori immigrati

    In Italia, ci sono settori che sono quasi completamente nelle mani degli immigrati. Sono in tutto 17 e ai primi posti troviamo gli ambulanti nella bigiotteria e nel tessile, poi la vendita online, la preparazione di indirizzari e le spedizioni di propaganda, tappeti, internet point, vendita porta a porta, traduzioni Leggi tutto.

  • Anche in Svizzera l’immigrazione divide economia e società

    La Svizzera rischia di pagare a caro prezzo la stretta sull’immigrazione messa in atto negli ultimi anni. A lanciare l’allarme è il colosso bancario UBS con un dettagliatissimo report che intravede nel futuro prossimo venturo del paese, complice anche il calo demografico, mezzo milione di posti di lavoro vacanti per Leggi tutto.

  • La seconda generazione è una piaga dell’immigrazione

    Boom di disoccupati tra i figli degli immigrati magrebini in Francia. Rispetto agli autoctoni, le seconde generazioni di nordafricani, a dieci anni dalla Maturità, fanno registrare un tasso di disoccupazione pari al doppio. Una disparità tra i giovani francesi doc e quelli di origine straniera che si rileva anche fra Leggi tutto.

  • Quanti sono gli infermieri stranieri in Italia

    In Italia, ci sono 37.500 infermieri di origine straniera. In tutto, i professionisti sanitari immigrati nel nostro Paese sono circa 62.000 e includono, oltre ai paramedici, anche 18.000 medici, 2.500 farmacisti; 3.500 fisioterapisti e 500 psicologi. La maggior parte di loro lavora nelle strutture private a causa dell’impedimento della partecipazione Leggi tutto.

  • Quanti sono gli imprenditori immigrati in Italia

    Gli imprenditori immigrati in Italia sono in continuo aumento e hanno ormai raggiunto quota 575mila. Pari al 9,5% del totale nazionale. Pur se in lieve rallentamento rispetto al recente passato, nel primo trimestre dell’anno, il bilancio tra aperture e chiusure di imprese guidate da stranieri ha fatto segnare un saldo Leggi tutto.