Come aiutare i nonni a non farsi truffare

di Roberta Lunghini - 28.05.2015

In Italia, sono in preoccupante aumento le truffe ai danni degli anziani. Secondo le ultime rilevazioni del Ministero dell’interno il numero delle vittime di reato over 65 è passato da 302.660 nel 2012 a 328.673 nel 2013 (+8,6%), per poi salire a 340.326 nel 2014 (+3,5%). Mentre, il totale dei reati commessi nel nostro Paese ha avuto, negli stessi anni, un andamento più altalenante con aumenti meno elevati o addirittura riduzioni. È indubbio, quindi, che la terza età sia molto più vulnerabile ed esposta ai fenomeni di criminalità. Per questo motivo l’Anap, Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato, ha lanciato la seconda edizione della sua Campagna nazionale contro le truffe agli anziani. Che prevede anche la distribuzione di un vademecum con semplici regole di comportamento suggerite dalle Forze di polizia per evitare di finire nelle mani di malintenzionati in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici o su Internet. Si raccomanda, ad esempio, di non aprire mai la porta o non dare ascolto ad eventuali sconosciuti che si spacciano per funzionari o ispettori dell’INPS o della propria ASL per:
1. Accertamenti o conferme di esenzioni del ticket sanitario;
2. Annunci di rimborsi o di arretrati, spesso presentandovi una finta pratica che richiede il versamento immediato di somme di denaro e la conclusione della pratica presso uno sportello dell’ente;
3. Controlli di documenti;
4. Pacchi regalo;
5. Offerte dei più disparati servizi a fronte di un compenso;
6. Proposte di vendita di apparecchi medicali.

Pubblicato in Abusi sugli anziani.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Aumentano gli anziani che subiscono abusi

    Nel mondo, 1 anziano su 6 subisce abusi. Secondo uno studio dell’OMS, pubblicato sulla rivista Lancet Global Health, quasi il 16% della popolazione over 60 è stato oggetto di violenza psicologica (11,6%), finanziaria (6,8%), fisica (2,6%), sessuale (0,9%) o di abbandono (4,2%). Dati, diffusi in vista della Giornata mondiale contro Leggi tutto.

  • Nelle case di riposo lombarde arrivano le telecamere

    Le telecamere di videosorveglianza entrano nelle strutture per disabili e anziani della Lombardia. Lo prevede la legge recentemente approvata dal Consiglio regionale , con 39 sì, 24 astenuti e 1 solo voto contrario. Si tratta del primo caso in Italia in cui tale iniziativa viene presa con il chiaro intento Leggi tutto.

  • La segregazione è di casa negli ospizi inglesi

    Preoccupazione in Inghilterra per il numero elevato di anziani residenti nelle case di riposo privati della libertà di movimento. Legati ai letti con cinghie, chiusi a chiave nelle loro stanze o forzati a prendere farmaci tranquillanti sono alcune delle pratiche più comuni che alimentando i timori che alcuni possano essere Leggi tutto.

  • Grazie ai Carabinieri gli ospizi filano dritti

    Importanti i risultati ottenuti in Italia dall’Arma dei Carabinieri nella protezione degli anziani. Tra il 2014 e il 2016, sono stati effettuati 6.187 controlli presso strutture socio-sanitarie, socio-assistenziali e centri di riabilitazione neuro psicomotoria destinate alla terza età. Di questi, il 29% circa (1.877) ha rilevato delle non conformità, portando Leggi tutto.

  • Arriva l’app per chiedere aiuto in silenzio

    Chiedere aiuto in modo silenzioso. Perché non si ha la forza di reagire, o perché cause di forza maggiore impediscono di parlare. Da oggi è possibile, grazie all’app Where are U, sviluppata dall’azienda lombarda AREU. L’applicazione permette di effettuare chiamate di emergenza semplicemente premendo il tasto relativo all’urgenza (medica, tecnica Leggi tutto.

  • Anziani abusati e poi assassinati

    Ogni anno, in Europa, gli abusi sugli anziani portano a circa 2.500 omicidi. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riferisce, inoltre, che, tra chi necessita di elevati livelli di assitenza, una persona su quattro è vittima di maltrattamenti. Negli ultimi anni, il tema tabù degli abusi sugli anziani ha iniziato a Leggi tutto.