Anche nel calcio mercato entra in campo l’omosessualità

di Angelica Basile - 17.07.2017
Anche nel calcio mercato entra in campo l’omosessualità
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Per vivere il loro amore alla luce del sole le due venticinquenni Bianca Sierra e Stephany Mayor hanno dovuto percorrere più di 7000 km. Tanti quanti sono quelli che dividono il Messico – loro paese natale – da Akureyri. Piccola città islandese dove questa coppia di calciatrici professioniste, visto che in patria le cose non andavano come dovevano, un anno fa ha deciso di trasferirsi e vivere.

Il loro primo, iniziale incontro del 2010, durante il ritiro della coppa del mondo Under-20 in Germania, è diventato un amore solo tre anni dopo. Sempre in concomitanza di un altro appuntamento calcistico della loro nazionale che, nell’occasione, era ospite della Cina. Delle due la più preoccupata di riuscire a fare accettare allo spogliatoio il loro flirt omosessuale era Stephany: “ci sono molti tabù sulla sessualità in Messico, anche se in molti casi sottaciuti”. Nel Paese infatti,e soprattutto nell’ambiente sportivo, vige una cultura fortemente maschilista e chiusa verso il mondo LGBT. Così una ragazza lesbica deve affrontare una doppia discriminazione: la prima come donna, la seconda come omosessuale. Basta guardare una qualsiasi partita per rendersene conto: è una consuetudine per i tifosi innalzare cori offensivi a sfondo omofobo. Che tra l'altro sono costati alla federazione del paese sud americano pesanti richiami e multe salate (circa $100 mila) da parte della FIFA.

In un’atmosfera così complessa Bianca, che aveva vissuto molti anni in California dove una coppia gay non destava alcuno scandalo, ha trovato le parole e i modi giusti per rassicurare la fidanzata. Sapeva che piano piano la famiglia e le compagne di squadra avrebbero accettato la loro relazione. È così è stato. I problemi, però, sono arrivati quando voci su di loro sono giunte alle orecchie dell’allenatore, Leonardo Cuéllar. Che durante una partita a Cipro nel 2015 in un discorso alla squadra, senza nominarle esplicitamente,disse di non voler vedere nessuna tenersi per mano o avere atteggiamenti ambigui.

Un messaggio chiaro che ha convinto le due innamorate sull’opportunità di cambiare aria. Di qui il sì di Bianca alla proposta di ingaggio fattale nel 2016 dalla squadra islandese di Akureyriche

Ed è proprio sulle rive del fiume della piccola cittadina che le due calciatrici hanno scattato e condiviso la foto del loro coming out.  In questo piccolo angolo del Nord del mondo, dove vivono appena 18 mila abitanti, Bianca e Stephany hanno trovato qualcosa che assomiglia ad un universo. Tutti le riconoscono per strada e le sostengono, in primis il coach. Che grazie al loro talento spera presto di mettere le 11 della  Thor-KA nelle condizioni di competere a livello internazionale.

Le due innamorate, intanto, si godono il primo posto in classifica senza porsi troppe domande sul futuro. Invitate dal nuovo allenatore della nazionale messicana, torneranno in patria per un'amichevole. Ma è solo per qualche giorno. Perché ormai la loro casa non è più lì.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Musulmani e gay americani uniti contro il trumpismo

    Con gli omosessuali sono più tolleranti i musulmani che i cristiani evangelici. Almeno negli USA. Dove il 52% dei primi, contro il 34% dei secondi, secondo i dati del Pew Research Center, sostiene che la comunità lgbt debba essere tutelata, accettata e rispettata dalla società. La maggiore apertura, per molti versi Leggi tutto.

  • Spopola Dream Daddy, il videogame sui padri omosessuali

    Sta spopolando in tutto il mondo Dream Daddy, il videogioco che vede un papà gay alla ricerca dell’amore. Frutto della mente di un gruppo di noti youtuber, Game Grumps, il game virtuale, lanciato il 20 luglio, è un simulatore di appuntamenti e ha come protagonista Brian, un vedovo che si Leggi tutto.

  • Il primo corto animato sull’amore tra due teenager gay

    Per la prima volta, un corto animato racconta dell’amore omosessuale tra due adolescenti. Firmato da due studenti americani, Beth Davis e Esteban Bravo, In a heartbeat, questo il nome del cartoon, mostra come i protagonisti Sherwin e Jonathan si innamorano sui banchi di scuola, notandosi nei giardini dell’istituto. I due Leggi tutto.

  • Meno restrizioni per i gay inglesi che donano il sangue

    Presto i gay britannici saranno autorizzati a donare il sangue dopo tre mesi di astinenza sessuale, anziché un anno come accade oggi. I progressi nei test sui virus trasmessi dal sangue, inclusi l'epatite B e C, nonché l'HIV hanno indotto le autorità d'Oltremanica a prendere questa decisione. La paura dell'epidemia Leggi tutto.

  • Trump dice no ai transgender nelle Forze armate

    Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha deciso che le persone transgender non potranno servire nelle forze armate americane. Un vero e proprio dietrofront rispetto al provvedimento adottato dal predecessore Barack Obama, che nel 2016 aveva abolito il divieto ai trans nell'esercito. L'annuncio dell'inquilino della Casa Bianca è arrivato Leggi tutto.

  • I medici non dovrebbero decidere sui bambini intersex

    La chirurgia di riassegnazione del sesso sui bambini intersessuali è semplicemente sbagliata. Potrebbe sintetizzarsi così il contenuto del nuovo rapporto di 160 pagine delle organizzazioni Human Rights Watch e interACT. Che ritengono un errore intervenire chirurgicamente sui bambini nati con organi genitali “ambigui”, ovvero non immediatamente riconoscibili come maschi o Leggi tutto.