Anche gli uomini lottano per conciliare famiglia e lavoro

di Beatrice Credi - 31.07.2017

Conciliare famiglia e lavoro non è solo prerogativa femminile. Gli uomini, infatti, sono impegnati tanto quanto le donne a portare avanti una carriera parallelamente agli impegni quotidiani di figli e partner. A invertire completamente la credenza popolare è una ricerca appena pubblicata sul Journal of Applied Psychology in cui sono state coinvolte più di 250mila persone provenienti da tutto il mondo. Secondo i ricercatori, ad alimentare la visione tradizionale, non sarebbero in realtà i carichi di responsabilità sbilanciati, ma una diversa percezione del conflitto tra vita privata e non. Il gentil sesso, infatti, si sentirebbe più in colpa quando il lavoro interferisce con la famiglia a causa delle aspettative sociali classiche che si ripongono su di esso nel momento in cui entra in gioco l’attività di cura. Mentre per l’altra metà del cielo, legata ancora alla figura del capofamiglia, non si tratterebbe altro che di adempiere alle proprie responsabilità. Cioè provvede al sostentamento del nucleo familiare a qualunque costo. È quindi un problema più di ruoli di genere stereotipati che di reale divisione dei compiti.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Anche se non hanno il supporto delle nonne fanno più figli di noi

    Se in Italia si fanno pochissimi figli è anche perché non ci sono le Kraamzorg (infermiere della maternità). Vere e proprie Mary Poppins dei tempi moderni che in Olanda, nel quadro del sistema sanitario nazionale, fanno servizio a domicilio alle neomamme. Per aiutarle a cambiare un pannolino, misurare e pesare Leggi tutto.

  • Le mamme in Parlamento per un’Italia a misura di famiglia

    "Chiediamo un’Italia a misura di mamma". Con quest’appello si è concluso l’evento Mamme in Parlamento, una giornata di dialogo tra le madri lavoratrici italiane e le Istituzioni svoltasi ieri 6 giugno a Roma presso il Palazzo dei Gruppi Parlamentari per discutere di come migliorare la conciliazione tra vita familiare e Leggi tutto.

  • Un cervello in fuga spiega perché non è in fuga

    Su Internet mi ero fatta l’idea che avrei incontrato una di quelle donne che sanno il fatto loro. In effetti, quando in un giorno di raro caldo brussellese, mi sono trovata vis-à-vis con Valeria Ronzitti, Segretaria Generale del CEEP, ne ho avuto conferma. Nel nostro incontro, svoltosi quasi in contemporanea con Leggi tutto.

  • I papà italiani vorrebbero trascorrere più tempo con i figli

    L’80% dei padri italiani vorrebbe usufruire del congedo di paternità. Da notare, però, che anche quando lo fanno, non sono mai loro ad essere i caregiver principali dei piccoli di famiglia. Visto che si trovano sempre a condividere la gestione dei bambini insieme alla moglie o alla compagna. A dirlo Leggi tutto.

  • Una neomamma scopre l’Eldorado

    Dopo poche settimane dalla mia prima promozione in azienda, scopro di essere incinta. Da italiana emigrata in Spagna, che quanto al Welfare non è certo la Svezia, dopo i primi momenti di gioia sono stata assalita dalla paura. Portando avanti la gravidanza non rischiavo di vanificare tutto quello che avevo Leggi tutto.

  • Quest’azienda regala una mensilità a chi fa figli

    Un bonus da 1.500 euro per ogni bambino nato in azienda. Mentre l’Italia tocca il minimo storico per numero di nascite, in Repubblica Ceca si prova a invertire la rotta: un’intera mensilità in più ai 550 dipendenti (tra cui anche la sede italiana a Vicenza) per ogni bambino nato durante Leggi tutto.