6 nuovi requisiti per acquisire la cittadinanza australiana

di Beatrice Credi - 21.04.2017
6 nuovi requisiti per acquisire la cittadinanza australiana
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

L'Australia renderà più difficile ottenere la cittadinanza dopo una revisione importante della sua legislazione. Ecco i 6 nuovi requisiti per acquisirla:

1) Tutti i candidati sono tenuti a passare un test in inglese, che comprenda la lettura, la scrittura, l'ascolto e la produzione orale;

2) I richiedenti sono tenuti a vivere in Australia come residenti permanenti per almeno quattro anni (invece di un anno);

3) Il test di cittadinanza sarà rafforzato con nuove e più significative questioni che valutano la comprensione di un candidato e il suo impegno nei confronti dei valori del paese e di certe responsabilità condivise;

4) I candidati saranno tenuti a mostrare i passi che hanno intrapreso per integrarsi e contribuire alla comunità australiana. Come la prova di un’occupazione stabile, dell’appartenenza alle organizzazioni della comunità e dell'iscrizione a scuola per tutti i bambini;

5) Un candidato può fallire la prova di cittadinanza solo per tre volte (al momento non esiste alcun limite al numero di volte in cui un candidato può fallire il test);

6) Un fallimento automatico per i candidati sarà introdotto in tutti i casi di tentativi di falsificazione del test.

Pubblicato in Cittadinanza.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • In questi paesi UE gli immigrati hanno due passaporti

    Prima di addentrarci nel dettaglio su come è regolata la concessione della cittadinanza nel Vecchio Continente, è necessario premettere quanto segue. PREMESSA Per doppia cittadinanza si intende la possibilità legale concessa agli immigrati di diventare cittadini del Paese ospitante, senza perdere la cittadinanza dello Stato di origine. In Europa, contrariamente a quanto si Leggi tutto.

  • In Italia l’immigrazione è cambiata così

    Spesso i numeri sono aridi e noiosi, ma quelli sull’immigrazione fanno sempre eccezione. Come dimostrano le ultime rilevazioni Istat sulla popolazione straniera in Italia nel 2016. Da cui emergono tre fondamentali novità che hanno lasciato molti a bocca aperta. 1) Aumenta il numero degli immigrati che ottengono la cittadinanza italiana. Sono Leggi tutto.

  • Sulla cittadinanza agli immigrati stiamo meglio del resto d’Europa

    C’è un dato, da molti dimenticato in Italia, forse utile a fare chiarezza sull’infuocata discussione sullo ius soli. Il nostro è, secondo Eurostat, il paese europeo che concede annualmente il più alto numero di cittadinanze agli immigrati. Tant’è che nel 2015, ultime statistiche disponibili, sono stati 178 mila quelli che Leggi tutto.

  • Adesso anche i milionari fanno gli immigrati

    Che il numero degli immigrati sia in relativa crescita è cosa nota. Ma, almeno fino a ieri, non sapevamo che il loro aumento riguardasse anche i “paperoni” di mezzo mondo. Una novità analizzata e descritta nel recente, brillante saggio ”Millionaire Emigration” del Migration Policy Institute di Washington. Secondo cui nel Leggi tutto.

  • Come i figli degli immigrati acquisiscono la cittadinanza

    Italia: Le legge n.91 del 5 febbraio 1992 modificando, in parte, la disciplina sulle modalità di concessione della cittadinanza in vigore dal 1912, ha confermato che i figli degli immigrati che nascono nel nostro paese non acquisiscono automaticamente lo status civitatis. Ma solo se lo richiedono tra il diciottesimo e Leggi tutto.

  • Cinque curiosità sugli immigrati regolari in USA

    Negli Stati Uniti, su 44,7 milioni di immigrati, ben 33,8 sono regolari. A rivelare la cifra, il Pew Research Center, che ha evidenziato cinque fatti su questo segmento di stranieri in occasione della maxi riforma sull’immigrazione cui il Presidente Trump ha dato il via nelle ultime ore. 1) Ogni anno, un Leggi tutto.