Quanti sono gli italiani che vogliono donare gli organi

di Roberta Lunghini - 18.02.2016

Nel 2015, sono stati 104.571 i cittadini italiani che si sono espressi sulla donazione di organi e tessuti in occasione del rilascio o rinnovo della carta d’identità. In considerevole aumento rispetto ai 15.137 del 2014. Altissima la percentuale delle manifestazioni di volontà positive: il 91,6%. Inoltre, cresce anche il numero dei Comuni del Bel Paese che hanno attivato questa procedura presso i propri uffici anagrafe (454 nel 2015 contro i 23 nel 2014) e che hanno consentito di raggiungere una media di 1.000 dichiarazioni al giorno. Sono alcuni dei dati diffusi durante la conferenza stampa di presentazione dei risultati dell’attività 2015 relativa a donazioni e trapianti di organi, tessuti e cellule, che si è tenuta ieri, 17 febbraio, alla presenza del Ministro della salute.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Dona il sangue, dallo ora, dallo spesso

    “Dona il sangue, dallo ora, dallo spesso”. Questo lo slogan che l’Organizzazione mondiale della sanità ha scelto per la campagna 2017 sulla donazione del sangue. Prende il via con la giornata mondiale sulla donazione del sangue fissata il 14 giugno. Ogni anno, il 14 giugno, in tutto il mondo si Leggi tutto.

  • La follia anti-vaccini contagia anche i donatori di sangue

    C’è anche il calo dei donatori di sangue tra le conseguenze del declino demografico italiano. Nel 2016 sono scesi, infatti, a quota 1 milione e 688 mila: -40 mila rispetto all’anno precedente, la cifra più bassa dal 2011. Le ragioni di questa preoccupante diminuzione vanno ricercate nel progressivo invecchiamento della Leggi tutto.

  • Donano una parte di se stessi e si ritrovano senza lavoro

    Oltre alla salute, c’è chi rischia di perdere il lavoro per donare un organo a un parente. Succede in Spagna, dove si registrano vari casi di licenziamento per assenteismo dopo essersi sottoposti a un intervento di asportazione, ad esempio, di un rene da impiantare a una persona cara in fin Leggi tutto.

  • AVIS festeggia 90 anni con più di un milione di volontari

    In Italia, l’AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue), dalla sua fondazione ad oggi, ha visto aumentare esponenzialmente i suoi donatori. Passati dai 17 soci nel 1927 agli attuali 1,3 milioni di volontari. E registrando, negli ultimi 30 anni, una crescita di quasi il 90% nel numero di iscritti e del 60% Leggi tutto.

  • Diritti e doveri del lavoratore donatore di sangue

    La legge italiana prevede che al lavoratore dipendente, che dona gratuitamente il sangue, vengano concesse una giornata di riposo e la corresponsione della normale retribuzione. Rimborsare il datore di lavoro spetta all’INPS, che ha recentemente diffuso una circolare dove vengono forniti tutti i dettagli e le nuove indicazioni su come ottenere Leggi tutto.

  • Ora i gay possono donare il sangue anche in Svizzera

    In Svizzera anche i maschi omosessuali potranno donare sangue. L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic) ha deciso che a partire dal primo luglio 2017 verrà eliminato il divieto permanente alla donazione nei confronti dei gay introdotto nel 1977. Tuttavia, rimangono alcune condizioni. In primis, i maschi gay saranno autorizzati Leggi tutto.