La prima esperienza del “dopo di noi” collettivo

di Ivano Abbadessa - 17.02.2016
La prima esperienza del “dopo di noi” collettivo
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Apre i battenti in Florida un villaggio riservato ai disabili mentali. Nei suoi 22 ettari di boschi, prati e laghetti, adulti con autismo, sindrome di Down e paralisi cerebrale potranno vivere insieme e autonomamente. Potendo scegliere tra una vasta gamma di alloggi a prezzi accessibili con varie camere da letto a seconda che si preferisca vivere da soli, insieme ad altri disabili o con i propri familiari. La cittadella dispone di tutti i principali comfort compresi un centro di formazione, una palestra, una piscina all’aperto, percorsi pedonali nella natura e una mensa. Nonché collegamenti con i trasporti pubblici per permettere a coloro che hanno un lavoro di poterlo raggiungere comodamente. Fino a pochi anni fa considerata l’utopia di qualche visionario assistente sociale, la creazione di questo tipo di comunità rappresenta, secondo autorevoli esperti, il futuro dell’inclusione sociale.