Il litio potrebbe prevenire i suicidi

Foto: Il litio potrebbe prevenire i suicidi

Il litio può dimostrarsi efficace nel ridurre i casi di suicidio in persone con disturbi dell’umore. Lo afferma lo studio pubblicato nel British Medical Journal, condotto dai ricercatori del Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità dell’Università degli Studi di Verona e del Dipartimento di Psichiatria dell’Università di Oxford. Che hanno coinvolto 6.674 partecipanti in analisi volte a confrontare l’efficacia del litio, rispetto al placebo e ad altri farmaci attivi tradizionalmente utilizzati nel trattamento a lungo termine dei disturbi depressivi unipolari e bipolari. I risultati dimostrano che il litio proteggerebbe contro il rischio di suicidio, risultando più efficace del 60% rispetto al placebo nel ridurre il numero di pazienti che si tolgono la vita. Mentre, rispetto al placebo, non sarebbero stati osservati chiari benefici della sostanza nel prevenire l’autolesionismo volontario. Diminuendo l’aggressività e l’impulsività dei pazienti con disturbi psichiatrici, il nuovo trattamento potrebbe mediare le loro tendenze suicide, dimostrandosi efficace a lungo termine.