Gli immigrati irregolari trovano più lavoro degli americani

di Ivano Abbadessa - 24.03.2016
Gli immigrati irregolari trovano più lavoro degli americani
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Negli USA c’è più lavoro per i clandestini che per gli autoctoni. Tant’è che tra i primi il tasso di occupazione è dell’86,6% contro il 73,9% dei secondi. A tracciare i contorni di un fenomeno poco noto ai più è una recente, dettagliatissima indagine dell’Università di Harvard. Che, numeri alla mano, analizza trend, dinamiche e scenari sul rapporto tra gli immigrati illegali e il mercato del lavoro statunitense. Uno studio che, secondo gli esperti, è destinato a influenzare le decisioni dei policy maker d’Oltreoceano nei confronti dei circa 12 milioni di stranieri irregolari che attualmente risiedono negli Stati Uniti.