Clamorosa protesta delle femministe parigine

di Beatrice Credi - 26.08.2015
Clamorosa protesta delle femministe parigine
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Gli abitanti di Parigi questa mattina si sono svegliati con una sorpresa. Tutte le vie dell’Ile de la Cité sono, di colpo, diventate femminili. Gli illustri nomi di poeti, scienziati e politici sono stati, infatti, rimpiazzati da quelli di donne famose. Ecco quindi una placca dedicata a Micheline Ostermeyer, campionessa olimpica nel 1948 e concertista; Maurice Violette, deportata durante la resistenza e fondatrice del quotidiano 93; e Marie Marvingt, che ha combattuto nelle trincee della prima guerra mondiale travestita da uomo . L’originale trovata si deve all’associazione francese “Osez le féminisme. Che, con la temporanea sostituzione, vuole sensibilizzare circa il fatto che nella capitale solo il 2,6% delle strade porta il nome di una donna. In particolare, le attiviste si propongono di fare arrivare la loro voce fino ad Anne Hidalgo, sindaco della Ville Lumière e naturalmente donna, al fine di riequilibrare uno status quo che deriva da un passato in cui l’uguaglianza non era affermata.

Pubblicato in Questioni di genere.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Con Macron record di donne in Parlamento

    Emmanuel Macron conquistato l’Eliseo porta a casa anche l’Assemblée Nationale, ottenendo nel secondo turno delle elezioni legislative di domenica 18 giugno la maggioranza assoluta di deputati. Tra le tante novità di questa tornata elettorale spicca anche l'incremento del numero delle donne elette: 223, ovvero il 38.65% dei 577 seggi totali. Leggi tutto.

  • Aumentano le competizioni miste alle Olimpiadi di Tokyo 2020

    Più spazio a competizioni miste durante i prossimi Giochi Olimpici. La commissione esecutiva del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha votato, infatti, il programma per Tokyo 2020 includendo ben 18 gare miste, il doppio di quelle disputate nelle Olimpiadi di Rio nel 2016. Tra i match che vedranno sfidarsi insieme maschi Leggi tutto.

  • L’antenata delle firefighter in azione a Londra

    Nel 1982 Josephine Reynolds è stata la prima donna ad essere arruolata nel corpo dei firefigther britannici. Infatti, come racconta in Fire Woman, autobiografia appena pubblicata, a 17 anni aveva fatto domanda per arruolarsi nel servizio antincendio e salvataggio dei pompieri di Norfolk. Alla fine di quaranta minuti di un non semplice Leggi tutto.

  • Anche le donne nella fanteria dell’Esercito degli Stati Uniti

    Anche le donne sono entrate a far parte della divisone della fanteria americana. Precisamente il 19 maggio, quando le prime 18 soldatesse hanno ricevuto il diploma ufficiale. Ce l’hanno fatta brillantemente, come emerge dal comunicato stampa sul sito dell’U.S.Army, dopo aver seguito, proprio al pari dei colleghi maschi e senza Leggi tutto.

  • Non diventano manager per amore del tempo libero

    Non è tutta colpa dello strapotere maschile se appena il 20% degli amministratori delegati nel mondo è donna. La verità è che spesso sono le dirette interessate a dare la priorità alla vita privata anziché a quella professionale. A dirlo, un maxi studio condotto su un campione di oltre 27 mila tedesche, Leggi tutto.

  • In attesa della moviola in campo arriva la donna arbitro

    Potrebbe essere una donna la vera rivelazione della prossima stagione della Bundesliga. Si chiama Bibiana Steinhaus, sarà lei il primo “fischietto rosa” a esordire nella massima serie del campionato di calcio tedesco. La 38enne, nativa di Hannover, arriva dai ranghi della polizia. La sua carriera sportiva è iniziata nei tornei Leggi tutto.