Che faresti se un disabile si innamorasse di te?

di Roberta Lunghini - 21.12.2015

Nell’ipotesi che “un portatore di handicap motorio o sensoriale si innamorasse di te”, quasi la metà degli italiani (il 47,21%) non escluderebbe un possibile coinvolgimento amoroso. Mentre, nel caso di una persona con deficit cognitivo, la percentuale scende al 12,60% e il sentimento prevalente sarebbe la tenerezza. Tuttavia, in entrambe le situazioni, è molto bassa la quota di coloro che lo escludono categoricamente (rispettivamente l’1,86% e l’8,10%). A dirlo i risultati di un questionario lanciato online dallo psicologo e psicoterapeuta Lelio Bizzarri, al quale hanno risposto quasi in 1.000. In generale, emerge un atteggiamento piuttosto aperto e che vede un rapporto sessuale, non solo tra portatori di handicap, ma anche tra disabili e non, come qualcosa di assolutamente normale.

Pubblicato in Disabili e sessualità.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Un utile supporto per i disabili che amano il Kamasutra

    Avere una vita sessuale disinibita nonostante la disabilità? Oggi è possibile grazie a Handylover. Uno straordinario ausilio personalizzabile e regolabile con diverse opzioni ergonomiche che consente una maggiore mobilità e facilità nel compiere taluni movimenti o posizioni. E che offre a tutti, da soli o in coppia, la possibilità di Leggi tutto.

  • La Francia riconosce i primi assistenti sessuali per disabili

    Sono sette i primi "neo-laureati" che in Francia hanno ottenuto lo status ufficiale di accompagnatore sessuale per disabili. Quattro svizzeri e tre francesi; un uomo e sei donne. Che per un anno hanno seguito un corso di formazione articolato in 120 ore di lezione divise in quattro grandi temi: sessuologia, psicologia, Leggi tutto.

  • Per i malati d’Alzheimer arrivano i robot prostituti

    Un robot per soddisfare i bisogni sessuali degli anziani nelle case di riposo. A proporlo nel suo ultimo report la Fondazione Internazionale Responsible Robotics. Dal quale emerge che gli automi (già impiegati come badanti per gli over-70 che vivono soli a casa), potrebbero essere utilizzati anche a scopo terapeutico per coloro che Leggi tutto.

  • Racconta con ironia come vive la sessualità da disabile

    Non voleva rinunciare al sesso per colpa della sua disabilità. E così, sfidando mille tabù e armandosi del suo spiccato humour, è riuscita a mantenere la promessa fatta a se stessa. Stiamo parlando della scrittrice Barbara Galaschelli, che racconta, in maniera molto leggera e ironica, il suo percorso di iniziazione sessuale Leggi tutto.

  • Vi racconto come ci innamoriamo noi gay disabili

    Sesso, disabilità, omosessualità. Nell’immaginario comune, sono tre parole che non vanno d’accordo. A smontare il falso mito che un disabile, magari gay, non possa andare alla ricerca dell'amore, un divertente video girato dall’associazione bolognese Jump Oltre, che difende i diritti dei disabili LGBT. Protagonista di spicco della clip è il Leggi tutto.

  • Il loro sarà un San Valentino dell’altro mondo

    Questo San Valentino è dedicato a una storia d’amore un po’ speciale. Quella tra Hélène e Laurence, lesbiche e disabili. Una ha riportato un grave handicap a seguito di un incidente stradale, mentre l’altra ha subito importanti danni cerebrali dopo un problema cerebrovascolare all’età di 20 anni. In coppia dal Leggi tutto.