Calano le rimesse degli immigrati che lavorano in Italia

di Roberta Lunghini - 02.02.2017
Calano le rimesse degli immigrati che lavorano in Italia
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

In 10 anni, le rimesse degli immigrati che lavorano in Italia hanno raggiunto quota €64,5 miliardi. Passando da €3,9 miliardi nel 2005 a oltre €5,2 miliardi nel 2015. Da notare, però, che a partire dal 2011, quando il totale è stato di quasi €7,4 miliardi, si è assistito a una sensibile e progressiva contrazione delle somme. Sul confronto europeo, il nostro Paese, si piazza al terzo posto, dopo Francia e Spagna, per quanto riguarda il volume del denaro verso l’estero. Le Regioni dalle quali partono più soldi sono la Lombardia (€1 miliardo e 156,6 milioni in un anno), il Lazio (€920,2 milioni), la Toscana (€564,1 milioni), l’Emilia-Romagna (€449,7 milioni), il Veneto (€411,3 milioni) e il Piemonte (€303,984 milioni). Mentre, gli stranieri che trasferiscono in Madrepatria i quantitativi maggiori sono i romeni (€847,621 milioni), i cinesi (€557,318 milioni), i bengalesi (€435,333 milioni) e i filippini (€355,360 milioni). A seguire, fortemente distanziati, si collocano quelli provenienti dal Marocco (€262,851 milioni), dal Senegal (€261,883 milioni), dall’India (€248,363 milioni), dal Perù (€205,038 milioni), dallo Sri Lanka (€175,539 milioni) e dal Pakistan (€166,776 milioni). I dati sono frutto di un’analisi del Centro Studi “ImpresaLavoro” su elaborazione di stime Bankitalia.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Calano le rimesse degli immigrati perché spendono più in Italia

    Nuovo calo delle rimesse degli immigrati cinesi in Italia. Nel 2016 hanno inviato in Madrepatria €238 milioni, collocandosi soltanto all’ottavo posto nella speciale classifica per nazionalità degli stranieri che dal nostro Paese mandano a casa più denaro. Una cifra molto distante da quella raggiunta nel 2012, quando si toccò il Leggi tutto.

  • Quante sono le rimesse degli immigrati in Europa

    Nel corso del 2015 le rimesse dei residenti nell’Unione Europea verso Paesi terzi ammontavano a €31,3 miliardi, rispetto ai €29,9 miliardi del 2014. In gran parte si tratta di soldi inviati dagli immigrati nelle loro nazioni d’origine. Al contrario, secondo gli ultimi dati dell’Eurostat, i trasferimenti di denaro dall’estero verso l’Ue Leggi tutto.

  • I numeri dell’immigrazione in Europa

    Quanti sono gli immigrati in Europa (UE)? Gli immigrati in Europa, secondo gli ultimi dati disponibili (gennaio 2016) sono 55,8 milioni (fonte) Sul totale degli immigrati in Europa (UE) quanti sono quelli non comunitari (extracomunitari)? Sul totale degli immigrati in Europa quelli provenienti dai paesi Terzi (non appartenenti all’UE) secondo gli ultimi dati Leggi tutto.

  • I numeri dell’immigrazione in Italia

    Quanti sono gli immigrati in Italia? Gli immigrati in Italia, secondo gli ultimi dati disponibili (gennaio 2016), sono 5.026.153. (fonte) Sul totale degli immigrati in Italia quanti sono quelli provenienti dai paesi Terzi (extracomunitari)? Sul totale degli immigrati in Italia, quelli provenienti da paesi Terzi (non appartenenti all’UE) secondo gli ultimi dati disponibili Leggi tutto.

  • A quanto ammontano le rimesse degli immigrati in UE?

    Nel 2014 le rimesse dei residenti nell'Unione Europea verso Paesi terzi, in gran parte denaro inviato dagli immigrati nei loro Paesi d'origine, ammontava a €29,3 miliardi, in aumento dai €28,7 miliardi del 2013. Al contrario, secondo i dati diffusi dall'Eurostat, i trasferimenti di denaro dall'estero verso l'Ue sono stati pari Leggi tutto.

  • Calano le rimesse degli immigrati in Italia

    In Italia, sono sempre meno le rimesse degli immigrati. Che tra gennaio e giugno di quest’anno hanno inviato nei loro Paesi d’origine €2,4 miliardi: -5,8% rispetto allo stesso periodo del 2014. Secondo un’elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza, al primo posto per quanto riguarda l’ammontare Leggi tutto.