Arrivano gli spermatozoi artificiali contro l’infertilità

di Beatrice Credi - 01.03.2016
Arrivano gli spermatozoi artificiali contro l’infertilità
  • Condividi su Facebook Diffondi su Twitter Condividi su Whatsapp
  • Stampa

Vedremo presto bambini nati grazie a spermatozoi creati in laboratorio? Quel giorno potrebbe non essere così lontano. Visto che alcuni ricercatori cinesi sono riusciti nell’impresa di realizzare spermatozoi utilizzando le cellule staminali. Un risultato mai riuscito prima, dato che lo sperma in questione è del tutto “funzionale”, cioè vitale e capace di fecondare una cellula uovo. Cosa che è effettivamente avvenuta utilizzando alcune cavie. Tuttavia, si tratta di una scoperta che potrebbe aiutare a sviluppare un nuovo trattamento contro l’infertilità maschile, poiché l’obiettivo degli scienziati non è quello di sostituire gli esseri umani, ma aiutarli a generare. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cell Sterm Cell. Il prossimo passo per continuare in questa direzione, dicono gli autori, sarà quello di eliminare tutti i rischi e prendere in considerazione le questioni etiche sollevate dall’uso di cellule staminali embrionali.

Pubblicato in Denatalità/fertilità.
Altri articoli che ti potrebbero interessare:
  • Oggi ad abortire sono le trentenni

    In Inghilterra e Galles, lo scorso anno, sono stati effettuati un numero maggiore di aborti su donne di più di 35 anni rispetto alle adolescenti. I dati ufficiali del Dipartimento della Salute mostrano un tasso crescente di interventi in questa fascia d’età. Da 28.562 nel 2006, a oltre 30mila nel Leggi tutto.

  • Viaggiano dall’Irlanda del Nord all’Inghilterra per abortire

    Nel 2016, oltre 700 donne sono state costrette a spostarsi dall'Irlanda del Nord all'Inghilterra per abortire. Obbligate a questa migrazione sanitaria perché in Irlanda del Nord l'interruzione della gravidanza è vietata, salvo che sia in pericolo la vita della donna o esista un grave rischio per la sua salute fisica Leggi tutto.

  • Anche se non hanno il supporto delle nonne fanno più figli di noi

    Se in Italia si fanno pochissimi figli è anche perché non ci sono le Kraamzorg (infermiere della maternità). Vere e proprie Mary Poppins dei tempi moderni che in Olanda, nel quadro del sistema sanitario nazionale, fanno servizio a domicilio alle neomamme. Per aiutarle a cambiare un pannolino, misurare e pesare Leggi tutto.

  • È ufficiale, le culle vuote non le riempiono gli immigrati

    La popolazione italiana continua a diminuire. Dopo lo storico calo registrato lo scorso anno, l’Istat torna a certificare un nuovo decremento. Il totale nel 2016 si attesta a 60.589.445 persone (di cui oltre 5 milioni di origine straniera), con un saldo negativo, per 76.106 unità, determinato dalla flessione del numero Leggi tutto.

  • Qui è statale il test prenatale della sindrome di Down

    In Belgio il test prenatale per diagnosticare la sindrome di Down diventa un affare di Stato. Dal prossimo 1 luglio, infatti, sarà la mutua belga, caso unico nell’UE, a farsi carico del 100% dei costi (€290) di questo esame che, attraverso l’analisi del Dna fetale, consente alle donne in gravidanza Leggi tutto.

  • La mappa italiana dell’obiezione di coscienza

    L’Italia si colloca in cima alla lista dei paesi col maggior numero di obiettori di coscienza negli ospedali pubblici. Senza contare tutti i farmacisti che, illegalmente, si rifiutano di vendere la pillola del giorno dopo/dei cinque giorni dopo. Per combattere questa realtà dei fatti, è nata la mappa di Obiezione Leggi tutto.